Come si presenta il problema

Dove Siamo & Contattaci

Il Disturbo d’ansia generalizzata (DAG) è uno dei problemi d’ansia più comuni ed è caratterizzato da sensazioni e vissuti persistenti di paura e preoccupazione, solitamente eccessivi ed inappropriati rispetto alla reale portata degli eventi. L'ansia è generalizzata nel senso che riguarda numerosi eventi della vita, probabilmente quasi tutti. Facciamo alcuni esempi.

Al lavoro. La richiesta di nuove mansioni crea un marcato stato d’ansia nonostante la persona possieda le abilità e le competenze per svolgerle con successo. Può esserci la  paura di essere rimproverati anche in assenza di una motivazione reale. Le scadenze sono vissute con moltissima apprensione ed il terrore di dimenticare un appuntamento è presente spesso. Generalmente le attività lavorative sono svolte in prima persona, in modo estremamente preciso, quasi perfetto, evitando di delegare agli altri.

Con gli amici. Può capitare che la persona rifiuti un invito perché ha paura di uscire o perché si aspetta che accadrà qualcosa di brutto. Non ci si mette alla guida dell'auto per paura di avere un malore, se costretti a guidare si percorrono solo strade ben conosciute. I viaggi sono affrontati con angoscia per la paura che possa accadere un imprevisto. C'è la tendenza a programmare e a pianificare con cura tutte le attività così che un invito all'ultimo minuto viene rifiutato. 

Famiglia. Un piccolo problema di salute di un familiare viene vissuto con la paura che possa trasformarsi in qualcosa di gravissimo oppure l'attesa per il rientro a casa del coniuge o del figlio può essere accompagnata da pensieri catastrofici, per esempio  “avrà avuto un grave incidente stradale”.

La caratteristica principale del DAG è la preoccupazione, spesso accompagnata da malesseri fisici, come per esempio palpitazioni e sudorazione, da cambiamenti di appetito e difficoltà a dormire serenamente. La concentrazione può diminuire e ci si affatica facilmente.

Come capire se si ha questo problema

Tutti siamo ansiosi in alcune circostanze, per esempio quando affrontiamo situazioni come un lutto, una malattia fisica o la possibilità di perdere il lavoro. In questo caso l'ansia è per così dire “normale”: associata ad un evento stressante e con una durata limitata nel tempo. Diversamente, l’ansia di una persona che soffre di DAG è eccessiva, dilagante, poco controllabile e quindi sconvolge la routine quotidiana. Questo è l'aspetto cruciale: l'ansia non abbandona mai la persona e le impedisce di condurre una vita appagante.

 Cosa si può fare per migliorare

Interventi psicologici. Generalmente vengono proposti interventi di tipo cognitivo-comportamentale. La persona impara a valutare, prima di prenderle per verità assolute, le idee catastrofiche e le preoccupazioni che le affollano la testa e che fanno salire l'ansia. Poi impara a prendere in considerazione dei punti di vista alternativi che sono più vicini alla realtà e rasserenanti. Inoltre si imparano delle nuove azioni che permettono di affrontare alcune  situazioni temute: superando quelle meno preoccupanti si arriva gradualmente a superare quelle più preoccupanti, incluse quelle che ora appaiono insormontabili.

Tecniche di rilassamento. Imparare a ridurre la tensione fisica e mentale quando lo desideriamo e in qualunque luogo ci troviamo è possibile. Attraverso il rilassamento muscolare progressivo e la respirazione lenta si può ridurre l'ansia che ci assale al lavoro, in casa o al bar con gli amici.

 Dove Siamo & Contattaci